Studio Associato RCF
Progetti > Edifici pubblici > Camera calda Ospedale di Rimini (Rimini, 2007)
Foto: 1 2 3 4 5 6 7 8

Rimini
Camera calda Ospedale di Rimini, 2007

La camera calda fa parte del complesso dell’Ospedale Infermi di Rimini. La sua funzione consiste nell’accogliere, al piano rialzato accessibile grazie ad una rampa, le ambulanze in entrata ed uscita, dopo aver trasferito il barellato nell’adiacente Pronto Soccorso. L’idea progettuale è una “scatola” metallica che trasla dall’edificio esistente verso la balconata esterna, lasciando un vuoto vetrato a vista. La parete a sbalzo completamente trasparente consente la vista panoramica dello spazio esterno; attenua fortemente l’effetto di chiusura tipico degli spazi ospedalieri.
Il manufatto presenta quattro piloni di acciaio come appoggio, su cui insiste la scatola di progetto; ciò si è reso necessario per soddisfare i requisiti sismici. Tutta la struttura portante e gli elementi di tamponamento sono in acciaio.
Il volume cavo del manufatto è caratterizzato dalla imponente struttura di copertura, realizzata con travi reticolari spaziali in acciaio. Queste, come le pareti, sono state lasciate a vista denunciando volutamente la sua natura tecnologica. Sono presenti nella copertura due lucernari che consentono il deflusso dei gas di scarico e dello smog. Il rivestimento esterno è in fogli corrugati di zinco-titanio, con le nervature disposte verticalmente per garantire una migliore manutenzione e durabilità.
Le porte di accesso ed uscita sono ad apertura automatica del tipo a pacchetto, e devono azionarsi velocemente in pochi secondi. La pavimentazione interna è realizzata in cemento industriale di color grigio. Gli infissi sono in profili scatolari di alluminio con vetri antisfondamento ed oscuranti a bassa emissione; la grande vetrata non necessita di oscuramento in quanto esposta a nord.
Internamente, tutto lo spazio si presenta  color bianco.